Questo articolo è stato letto 1 volte

SENZA CATEGORIA - Non basta (più) uccidere il coniuge per ottenerne la reversibilità della pensione.

Non basta (più) uccidere il coniuge per ottenerne la reversibilità della pensione.

A seguito di alcuni fatti di cronaca, è emersa una situazione peculiare, quelle per cui il responsabile dell’omicidio di un pensionato, aveva comunque, presenti le altre condizioni, titolo ad ottenere la reversibilità della pensione. Probabilmente, la normativa previdenziale non aveva preso in considerazione una tale fattispecie come conseguenza della bassa frequenza e, per questo, non era stata neppure “immaginata”.
Con la L. 27/5/2011, n. 125 tale incongruenza è stata rimossa, anzi nella legge si prevede anche che chi ne fruisca perde il diritto dalla sua entrata in vigore (altro che diritti acquisiti ..).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>