Questo articolo è stato letto 217 volte

STATO CIVILE - IL CASO – Riconoscimento della cittadinanza iure sanguinis – Atto di nascita non regolare

Si chiede un parere sulla correttezza dell’atto di nascita del richiedente e se sia possibile integrarlo con la dichiarazione di consenso al riconoscimento da parte dell’interessato, ormai ultraquattordicenne

comunicazaione

Abbiamo iscritto in anagrafe un cittadino argentino maggiorenne che ha contestualmente presentato la documentazione per il riconoscimento della cittadinanza italiana jure sanguinis. La pratica anagrafica è conclusa positivamente. Dopo l’arrivo dell’attestazione consolare prevista dalla circolare ministeriale K.28.1 del 8 aprile 1991, l’ufficiale di stato civile ha emesso il provvedimento di riconoscimento della cittadinanza italiana jure sanguinis. L’ufficiale d’anagrafe non ha ancora modificato i dati anagrafici perché arrivati alla trascrizione dell’atto di nascita del richiedente abbiamo notato che la madre ha fatto la dichiarazione di nascita senza menzionare il padre. Con atto successivo il padre (è lui che trasmette la cittadinanza al figlio) ha riconosciuto il figlio, ma non si evince l’intervento della madre che per prima lo aveva riconosciuto. Si chiede quindi un parere sulla correttezza dell’atto di nascita del richiedente e se sia possibile integrarlo con la dichiarazione di consenso al riconoscimento da parte dell’interessato, ormai ultraquattordicenne.
Se l’atto di nascita non fosse sanabile qual è la procedura amministrativa per annullare in autotutela il provvedimento dell’ufficiale di stato civile che attesta il possesso dei requisiti per lo jure sanguinis?
Va inviato all’interessato un preavviso di diniego dove si danno 10 giorni per intervenire nel procedimento con quale documentazione possibile?
E se l’interessato non interviene nei dieci giorni dal ricevimento del preavviso di diniego, come si chiude il procedimento: con un provvedimento negativo dell’USC che vale come rifiuto (e contro il quale l’interessato può ricorrere in tribunale) oppure si tratta di provvedimento amministrativo con possibilità di ricorso a chi?

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

Ti consigliamo:

Gli atti di stato civile - Nuova edizione 2020

Gli atti di stato civile - Nuova edizione 2020

Marina Caliaro, Renzo Calvigioni, 2020, Maggioli Editore
Il testo rappresenta una guida per la corretta applicazione delle norme vigenti in materia di stato civile. Ciascuna parte del volume (nascita, matrimonio, unione civile, cittadinanza, morte) è strutturata in schede tematiche, raggruppate secondo le parti e le serie del registro di stato...

198,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>