Questo articolo è stato letto 52 volte

Elezioni regionali Sardegna: rimborsi spese di viaggio agli elettori residenti all'estero

Elezioni regionali Sardegna: rimborsi spese di viaggio agli elettori residenti all’estero

Gli elettori sardi iscritti, o che abbiano in corso la procedura di iscrizione all’Anagrafe italiana residenti all’estero, che torneranno in Sardegna per prender parte alle consultazioni elettorali regionali previste il prossimo 16 febbraio, avranno diritto ad un contributo economico, a parziale copertura delle spese di trasporto sostenute.

Gli elettori dovranno presentarsi presso il Comune nel quale hanno votato e consegnare al funzionario incaricato la documentazione prevista, vale a dire la tessera elettorale col timbro che attesti l’avvenuta votazione, un documento d’identità, nonché i biglietti di andata e ritorno (oppure le carte d’imbarco per i biglietti aerei emessi da agenzie di viaggio o acquistati su internet), che dimostrino di essere arrivati in Sardegna non prima dei due mesi antecedenti la data delle votazioni e ripartire verso il Paese estero di residenza entro i due mesi successivi alle votazioni.

Il contributo, che sarà erogato dal Comune, sarà commisurato alle spese di viaggio effettivamente sostenute e comunque non supererà i 250 euro per gli elettori provenienti da paesi europei e 1.000 euro per gli elettori provenienti da paesi extraeuropei.

Consulta le Agevolazioni per gli elettori sardi residenti all’estero

fonte: www.regione.sardegna.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>