Questo articolo è stato letto 9 volte

SENZA CATEGORIA - Dipendenti da P.A. ed obbligo di residenza. La sua violazione non preclude l'indennizzo in caso di infortunio in itinere

Dipendenti da P.A. ed obbligo di residenza. La sua violazione non preclude l’indennizzo in caso di infortunio in itinere

Due insegnanti hanno avuto un sinistro recandosi (o, tornando) dal lavoro, per cui hanno richiesto il riconoscimento dell’indennizzo, per causa di servizio, riconoscimento rigettato dalla P.A. con l’argomentazione che risiedevano in comune diverso da quello sede di lavoro e, oltretutto, senza avere ottenuto autorizzazione a derogare dall’obbligo di residenza cui sono soggetti i dipendenti da P.A.
Giunta la controversia avanti al Consiglio di Stato, questo ha sollevato questione di legittimità costituzionale di tale obbligo, ritenendo che la violazione dell’obbligo di residenza costituisca fattore preclusivo all’indennizzo e al riconoscimento della causa di servizio.
La Corte Costituzionale, con ordinanza n. 169 del 20-27/6/2012 ha dichiarato inammissibile la questione di illegittimità costituzionale sollevata, ritenendo che tale preclusione non sussista, in relazione alla giurisprudenza, in particolare della Corte di cassazione, per la quale, rispetto all’infortunio in itinere, nel delibare l’esistenza del nesso eziologico tra l’evento e la percorrenza del tragitto normale tra il luogo di lavoro e quello di “abitazione”, per tale ha inteso, in termini di effettività, non solo il luogo di personale dimora del lavoratore ma anche quello (ove diverso) in cui si trovi la sua famiglia.
Peccato, perché sarebbe stato apprezzabile che la Corte Costituzionale intervenisse, più che sull’indennizabilità, proprio sull’obbligo di residenza, non sottovalutandosi di ricordare come, abbastanza spesso, vi sia ancora chi confonde l’obbligo della residenza, con l’obbligo dell’iscrizione APR., magari ritenendo che la seconda assolva all’obbligo dell’art. 12 dPR 10/1/1957, n. 3.(per i dipendenti da P.A. a cui si applichi).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>