Questo articolo è stato letto 1 volte

SENZA CATEGORIA - Cremazioni: disponibili i dati del 2010, ma con "buchi"

Cremazioni: disponibili i dati del 2010, ma con “buchi”

Con una notizia pubblicata il 12 lulgio, era stato segnalato come mancassero ancora alcuni dati relativi alle cremazioni effettuate nel 2010, a causa di una non eccessiva solerzia di alcuni impianti di cremazione.
Anche se è vero che si è in presenza di una rilevazione per la quale non sussiste obbligo di risposta, per altro non si può non osservare come la loro disponibilità assume un certo peso per la conoscenza delll’andamento del fenomeno, conoscenza che è tanto più utile, quanto maggiormente i dati (oltretutto, pochi e semplici), siano completi.
Ovviamente, non sono mancati interventi, numerosi, di sollecito, anche interessando soggetti (i sindaci dei comuni sede d’impianto) non proprio direttamente operanti presso gli impianti di cremazione, ma, stante la persistenza delle mancate risposte, con circolare n. 2915/2011/AG del 27/7/2011 SEFIT ha rilasciato i dati relativi al 2010, indicando (facendo di necessità virtù), per gli impianti che non hanno ancora provveduto, un dato “fittizio”, cioè ipotizzando che le cremazioni nel 2010 siano state, ipoteticamente, esattamente pari a quelle registratesi nel 2009.
Tuttavia, rimane l’amaro in bocca per il fatto che, in questo modo, i dati non sono precisi, ma approssimati.
Non conoscendo le motivazioni dell’inerzia, si potrebbe pensare che il tutto sia imputabile ad una quale inefficienza oppure ad un “gioco” di competenze tra momenti organizzativi oppure tra soggetti diversi. Peccato.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>