Questo articolo è stato letto 1 volte

Cimiteri (e annessi): la questione dei “preziosi”

Cimiteri (e annessi): la questione dei “preziosi”

In un video, reperibile on line è stato sollevato il tema dei “preziosi”, in ambito cimiteriale (nella specie, delle operazioni di cremazione).
Si tratta di una situazione che può essere presente, non solo in sede di cremazione, ma altresì nell’occasione di esumazioni od estumulazioni, tanto che non mancano Regolamenti comunali che prevedono come, in occasione di tali operazioni, eventuali oggetti preziosi (fedi nuziali, anelli, monili, ecc.) che possano venire reperiti, se non già precedentemente richiesti dagli aventi titolo, siano oggetto di conservazione, secondo le norme sul ritrovamento delle “cose” (artt. 927 e ss. C.), restando a disposizione di chi ne abbia titolo per il termine previsto, divenendo, decorso il termine, applicabile l’art. 932 C.C. .
Si osserva, per altro, come queste norme troverebbero, a rigore, applicazione, anche se non formulate nel Regolamento comunale di polizia mortuaria.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>