Questo articolo è stato letto 40 volte

PRIVACY - Protezione dei dati: ratificato il protocollo di Strasburgo

Il Garante Privacy sarà l’Autorità di controllo in Italia

Nella Gazzetta Ufficiale del 10 maggio 2021, n. 110, è stata pubblicata la legge 22 aprile 2021, n. 60Ratifica ed esecuzione del Protocollo di modifica alla Convenzione sulla protezione delle persone rispetto al trattamento automatizzato di dati a carattere personale, fatto a Strasburgo il 10 ottobre 2018”.

Il Protocollo di modifica propone l’ammodernamento e l’armonizzazione della Convenzione 108, per affrontare al meglio le sfide poste dallo sviluppo tecnologico e dalla globalizzazione dell’informazione in materia di tutela della vita privata, e per rafforzarne l’applicazione.

Nel protocollo di modifica viene definito in maniera più specifica:

– il principio di liceità del trattamento (con particolare riferimento ai requisiti relativi al consenso);

– la protezione delle categorie speciali di dati (che vengono al contempo estese a quelle riconosciute come categorie particolari di dati personali nel diritto dell’Unione);

– le ulteriori garanzie per le persone fisiche alle quali si riferiscono i dati personali trattati (in particolare, l’obbligo di valutare il probabile impatto di un’operazione di trattamento dei dati che si intende effettuare, l’obbligo di adottare le opportune misure tecniche e organizzative e l’obbligo di segnalare gravi violazioni dei dati)

– il rafforzamento dei loro diritti di trasparenza e accesso ai dati;

– l’introduzione del diritto di non essere sottoposti a una decisione basata unicamente su un trattamento automatizzato che arrechi un pregiudizio significativo alle persone;

– il diritto di opporsi al trattamento e disporre di un ricorso in caso di violazione dei diritti della persona.

La convenzione aggiornata prevede la designazione di una o più Autorità indipendenti incaricate di garantire il rispetto delle disposizioni, con poteri supplementari, come ad esempio quello di emanare decisioni riguardo a violazioni della stessa e di imporre sanzioni amministrative.

L’Autorità di controllo per l’Italia è il Garante per la protezione dei dati personali.

>> LEGGE 22 aprile 2021, n. 60

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *