MAGGIOLI EDITORE - Servizidemografici.com


Stranieri e assistenza sanitaria: un Accordo sulla corretta applicazione

In sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le regioni e le province autonome si è avuta, il 20/12/2012, la definizione di un Accordo relativo ad indicazioni per la corretta applicazione delle norme sull’assistenza sanitaria agli stranieri, avendosi rilevato che vi sono difformità tra le diverse situazioni regionali, difformità imputabili – anche – al coacervo di posizioni.
Le “indicazioni”, contenute in un corposo Allegato, meritano di essere lette, e approfondite, in quanto costituisce una sorta di “summa” che analizza le diverse posizioni, mettendo a fuoco numerosi aspetti, come le condizioni di soggiorno, i “titoli”, ecc., sempre in funzione dell’assistenza sanitaria, “riunendo” indicazioni, magari anche note, ma distribuite nel tempo e nelle “fonti” e atti amministrativi d’indirizzo (circolari), cosicché esso può costituire, anzi costituisce senz’altro, uno strumento operativo utile anche per gli U.d.A..
Vi sono alcune “cosucce” che potrebbero non essere condivisibili, ma nel complesso, può essere del tutto utile.
Insomma, non sarà breve, ma merita di essere letto.

Vedi
Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano – Accordo 20 dicembre 2012
“Accordo, ai sensi dell’articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano sul documento recante: «Indicazioni per la corretta applicazione della normativa per l’assistenza sanitaria alla popolazione straniera da parte delle Regioni e Province autonome»


_