MAGGIOLI EDITORE - Servizidemografici.com


Corte di Giustizia UE 8 novembre 2012
Un cittadino di un paese terzo, che risieda legittimamente nello Stato membro di origine di sua figlia e di sua moglie, non può invocare la loro cittadinanza dell’Unione, qualora esse si siano trasferite in un altro Stato membro, per fondare il proprio diritto di soggiorno sul diritto dell’Unione


_