Questo articolo è stato letto 2 volte

CITTADINI STRANIERI - Modifiche per la prenotazione del test di conoscenza della lingua italiana

Comunicato stampa del Ministero dell'Interno

Il Ministero dell’Interno, con circolare dello scorso 3 febbraio, ha introdotto delle modifiche per la prenotazione al test di conoscenza di lingua italiana per i richiedenti il permesso di soggiorno CE di lungo periodo.

In particolare ha stabilito che, in caso di assenza ingiustificata alla sessione del test di conoscenza della lingua italiana l’interessato non potrà effettuare una nuova prenotazione se non dopo 90 giorni decorrenti dalla data in cui avrebbe dovuto svolgere il test.
L’unica giustificazione per l’assenza saranno i motivi di salute certificati da un medico di base o da un medico dell’ASL.
Il predetto certificato dovrà essere prodotto alla Commissione incaricata dello svolgimento del test, che comunicherà a questo Commissariato del Governo che l’assenza è giustificata.
Il cittadino straniero potrà comunque richiedere a questo Ufficio, prima della data fissata per lo svolgimento del test, lo spostamento della sessione in caso di impedimento.
 
Anche nell’ipotesi di mancato superamento del test, non potrà essere richiesta una nuova prenotazione se non dopo 90 giorni dallo svolgimento del test non superato.
 
Le predette novità procedurali entreranno in esercizio dal prossimo 11 febbraio.
 
DOCUMENTI COLLEGATI:
Circolare Ministero dell’interno – Dip. libertà civili e immigrazione 3/2/2014 n. 76
Decreto ministeriale 4.6.2010 recante modalità di svolgimento del test di conoscenza della lingua italiana da parte dei richiedenti permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo. Novità procedurali e monitoraggio anno 2013
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *