Questo articolo è stato letto 98 volte

ELETTORALE - IL CASO – Elezioni amministrative: costituzione seggio volante

Vi sono adempimenti a livello di atti amministrativi/comunicazioni alla commissione circondariale o /commissariato che devono esser compiute per la costituzione?

Si chiede quali siano gli adempimenti per dichiarare la presenza di un casa di cura nel territorio comunale a livello elettorale. In particolare presso il Comune in questione da circa 40 anni è presente una casa di cura /ricovero, in tale struttura non è mai stato predisposto un seggio volante, i ricoverati di conseguenza erano costretti nei limite delle loro possibilità a recarsi di persona presso il seggio, con non poche difficoltà organizzative per gli operatori e per i pazienti stessi. Ora, la responsabile dell’Ufficio elettorale è andata in pensione e pertanto, sindaco e presidente della casa di cura stanno valutando la fattibilità in termini di spazi o ed organizzazione, a fronte della proposta del Comune, per la costituzione di un seggio volante in caso di elezione. Pertanto si chiede: oltre alla comunicazione sulla presenza di seggi volanti che che puntualmente il Commissariato chiede in caso di elezione per la consegna del bollo aggiuntivo necessario alla raccolta del voto, e oltre alle operazioni e comunicazioni che devono essere date al presidente di seggio nella cui sezione è presente la “sede distaccata”, vi sono adempimenti a livello di atti amministrativi/ comunicazioni alla commissione circondariale o /commissariato che devono esser compiute per la costituzione?

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *