Questo articolo è stato letto 209 volte

STATO CIVILE - IL CASO – Dichiarazione di nascita di cittadina cubana non sposata

La madre deve presentare istanza ai sensi dell’art. 1, comma 1, lett. b) della legge 91/1992?

È stata resa una dichiarazione di nascita da una cittadina cubana sposata con un italiano, ma dal quale dichiara di essere separata.
La signora, che si è appena trasferita da noi, risulta in effetti abitare da sola. Il figlio verrà dichiarato come suo figlio naturale perché il padre è il nuovo compagno cubano della signora, che non potrà essere presente per il riconoscimento in quanto bloccato a Cuba per il Covid-19.
Chiedo ai fini dell’attribuzione della cittadinanza al neonato se è ancora in vigore la norma secondo la quale i cittadini cubani non trasmettono la propria cittadinanza ai figli se nascono all’estero e se una cittadina cubana può riconoscere un figlio naturale. Se il figlio non sarà cubano, sarà italiano? Nel secondo caso è automatico o la madre deve presentare istanza ai sensi dell’art. 1, comma 1, lett. b) della legge 91/1992?

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

Ti consigliamo:

Gli atti di stato civile - Nuova edizione 2020

Gli atti di stato civile - Nuova edizione 2020

Marina Caliaro, Renzo Calvigioni, 2020, Maggioli Editore
Il testo rappresenta una guida per la corretta applicazione delle norme vigenti in materia di stato civile. Ciascuna parte del volume (nascita, matrimonio, unione civile, cittadinanza, morte) strutturata in schede tematiche, raggruppate secondo le parti e le serie del registro di stato...

198,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *