Questo articolo è stato letto 781 volte

STATO CIVILE - Testamento biologico: Approvata la legge

camera_m

E’ stato approvato dal Senato con 180 voti favorevoli,  71 contrari e sei astenuti il ddl n. 2801, in materia di consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento.

Il ddl disciplina il consenso informato del paziente ai trattamenti sanitari e agli accertamenti diagnostici, interviene in tema di terapia del dolore, divieto di ostinazione irragionevole nelle cure e dignità nella fase finale della vita, introduce l’istituto delle disposizioni anticipate di volontà e lo strumento della pianificazione condivisa delle cure.

In particolare l’articolo 4 introduce l’istituto delle Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT), che permette di poter esprimere la propria volontà in materia di trattamenti sanitari, accertamenti diagnostici e scelte terapeutiche nell’ipotesi di una futura incapacità di autodeterminarsi.

Le DAT dovranno essere redatte per atto pubblico o per scrittura privata autenticata ovvero per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l’ufficio dello stato civile del proprio comune di residenza – ufficio che provvede all’annotazione in apposito registro, ove istituito – o presso le strutture sanitarie.
Qualora le condizioni fisiche del paziente non permettano il ricorso alle suddette forme, le DAT potranno essere espresse attraverso videoregistrazione o dispositivi che consentano alla persona con disabilità di comunicare .
PER APPROFONDIRE

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>