Questo articolo è stato letto 80 volte

STATO CIVILE - Conservazione del cognome dell'ex coniuge

Stato civile – Diritto al cognome

Il cittadino italiano sposato con una donna straniera e divorziato dalla stessa, non può impedire alla donna di utilizzare il proprio cognome.

La Corte di Cassazione con sentenza n. 23291 del 13/11/2015 ha affermato che, in caso di cessazione degli effetti civili di un matrimonio contratto all’estero da due cittadini stranieri, il diritto della moglie di utilizzare l’esclusivo cognome del marito è regolato dalla Convenzione di Monaco (resa esecutiva in Italia con la l. n. 950 del 1984), per la quale i cognomi e i nomi di una persona vengono determinati dalla legge dello Stato di cui è titolare il cittadino.

 

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>