Questo articolo è stato letto 63 volte

ELETTORALE - Referendum Lombardia – FAQ relativa alla comunicazione da parte del vettore della consegna delle voting machine

regione lombardia

ANCI LOMBARDIA anticipa la seguente informativa e alcune FAQ predisposte da Regione Lombardia.

 

Abbiamo ricevuto la comunicazione del vettore che dovrà consegnare le voting machine e gli audit kit (stampanti) apparentemente  non corrispondente al piano di distribuzione predisposto da Regione Lombardia. Cosa succede?
La mail trasmessa dal vettore è esclusivamente una comunicazione tipo che si riferisce in generale alle dimensioni massime degli imballaggi. Si conferma che ad ogni Comune saranno assegnate voting machine e, laddove previsti gli audit kit (stampanti), secondo il piano di assegnazione predisposto da Regione Lombardia. 

 

FAQ

Come ci si comporta con i seggi volanti
Nei casi di voto domiciliare e di voto degli elettori ricoverati nei luoghi di cura aventi meno di cento posti letto, il voto è raccolto dall’ufficio elettorale distaccato (seggio volante composto dal presidente, dal segretario e da uno scrutatore) che, a tal fine, si reca presso il domicilio o l’istituto di cura portando con sé un apparecchio elettronico associato alla rispettiva sezione elettorale completo delle componenti necessarie per l’espressione del voto.

Voto elettori non deambulanti in altra sezione
Gli elettori non deambulanti, iscritti in sezioni elettorali ubicate in edifici con barriere architettoniche, muniti dei necessari documenti da trattenere e allegare al verbale di sezione (certificazione medica rilasciata dalla competente autorità sanitaria o in alternativa la copia autentica della patente di guida speciale), possono votare in qualsiasi sezione del Comune allestita in un edificio privo di barriere architettoniche nella cabina appositamente allestita per gli elettori non deambulanti.
Ferme restanti le dovute ammonizioni riguardo al divieto di doppio voto, le annotazioni sul verbale di sezione e sulla lista di sezione, per questi elettori non è richiesta la sottoscrizione della dichiarazione per l’ammissione al voto in sezione diversa da quella di iscrizione.

Nel manuale del presidente di seggio non è menzionata la procedura per apporre i sigilli alla voting machine. Può descriverla brevemente?
L’operazione implica l’utilizzo di fascette, il presidente può comunque chiedere l’assistenza nell’operazione dal tecnico informatico.

Nel caso di discordanza fra numero dei votanti generato da VM e da registrazioni del seggio come si procede? Sono possibili controlli del numero di votanti durante la giornata?
Fermo restando che, ai fini dello scrutinio, prevale il numero totale dei voti memorizzato dalla VM e riportato sul report riepilogativo stampato alla chiusura delle operazioni di voto, la discordanza potrebbe essere imputata alla mancata registrazione dei votanti e pertanto si consiglia di verificare tutte le annotazioni apportate sulle liste elettorali (compresi gli elettori aggiunti in calce), sulle liste elettorali aggiunte e sui verbali di sezione. Della discordanza si deve dare atto nel verbale.
La VM, attraverso le funzionalità di gestione e l’interfaccia utente, consente di verificare il numero dei voti espressi e memorizzati; a tal fine il presidente entra in cabina e accedendo al menu con il codice PIN “per il presidente” procede alla visualizzazione dei voti espressi che sono riportati nella barra inferiore dello schermo.

Le liste elettorali, nelle sezioni sorteggiate dovranno essere ritirate prima dello scrutinio?
In tutte le sezioni le liste elettorali devono essere inserite nella busta 3 Ref (insieme alle liste aggiunte e agli elenchi degli elettori ammessi al voto a domicilio), dopo avere compiuto le operazioni di accertamento del numero degli elettori e del numero dei votanti e prima dell’avvio dello scrutinio.

E’ possibile esporre all’interno della cabina il manifesto esplicativo delle modalità di voto?
Non è possibile esporre il manifesto all’interno della cabina.

Se l’elettore entrato in cabina non termina le operazioni di voto (anche intenzionalmente) come viene conteggiato il voto “mancato” e come si deve comportare il presidente di seggio?
Il presidente valutato il tempo di permanenza in cabina senza che sia stata terminata l’operazione di voto, con la massima discrezionalità si avvicina alla cabina per procedere all’allontanamento dell’elettore che non ha espresso il voto e che pertanto non risulta conteggiato dalla VM.
Il presidente deve subito disabilitare al voto la VM tenendo premuto il pulsante per il tempo necessario a fa tornare il led di colore verde.
Se l’elettore non è più ammesso al voto, la mancata partecipazione deve essere annotata sia sul verbale sia sulla lista sezionale accanto al nominativo. Infatti tale elettore non dovrà essere conteggiato tra i votanti.
Se invece il presidente lo riammette al voto, in tal caso una volta terminata l’operazione di voto lo stesso sarà conteggiato dalla VM e l’elettore dovrà essere conteggiato tra i votanti.

L’art. 14 del Regolamento regionale 10/02/2016 N.3 prevede, al fine della proclamazione dei risultati, la verifica dei voti espressi con la possibilità di richiedere, al Comune, la trasmissione delle memorie elettroniche(chiavette). Con quale tempistica l’Ufficio provinciale e l’Ufficio Centrale per il referendum chiedono al Comune la trasmissione delle memorie? Immediata, a chiusura scrutinio, oppure nei giorni successivi?
Nei giorni successivi sulla base delle eventuali richieste che dovessero pervenire dagli Uffici Provinciali o dall’Ufficio Centrale, sino alla proclamazione del risultato ufficiale da parte dell’Ufficio Centrale per il Referendum.

Abbiamo ricevuto la comunicazione del vettore che dovrà consegnare le voting machine e gli audit kit (stampanti) apparentemente  non corrispondente al piano di distribuzione predisposto da Regione Lombardia. Cosa succede? (* FAQ già anticipata con circolare ANCI Lombardia n. 230/17)
La mail trasmessa dal vettore è esclusivamente una comunicazione tipo che si riferisce in generale alle dimensioni massime degli imballaggi. Si conferma che ad ogni Comune saranno assegnate voting machine e, laddove previsti gli audit kit (stampanti), secondo il piano di assegnazione predisposto da Regione Lombardia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>