Questo articolo è stato letto 6 volte

Polizia mortuaria: modi e luoghi di sepoltura e affidamento di urne cinerarie

Polizia mortuaria: modi e luoghi di sepoltura e affidamento di urne cinerarie

Dopo la circolare n. 4291 del 7/12/2014, SEFIT ha emanato la circolare n. 4305 del 15/12/2014 avente ad oggetto: “Caratteristiche dei modi e dei luoghi di sepoltura e di affidamento di urna cineraria”, in cui affronta l’esame della situazione giuridica, a legislazione attuale, in materia (in particolare) di manufatti per la conserva zione delle urne cinerarie, incluso l’istituto del loro affidamento , che non può derogare al rispetto della volontà espressa dalla persona defunta e sempre con l’imprescindibile esclusione che possano aversi attività di lucro e di speculazione (nel senso codicistico dei termini).

Viene inoltre affrontata la questione se e quanto possa essere ammissibile l’ipotesi di una custodia delle urne cinerarie “per conto” dei familiari, aspetto per cui  non può evitarsi neppure di tenere presente come sia ben poco possibile immaginare ipotesi di realizzazioni imprenditoriali, in sé stesse normalmente aventi scoppio di lucro (ancora una volta, nel senso codicistico del termine), possano fondarsi sul presupposto per cui un’impresa debba continuare nella propria attività (trascurando, qui, come la durata sia una componente essenziale degli atti di costituzione delle società (artt. 2295, 2328 e ss. C. C. ) anche quando, nel tempo, vengano meno i ricavi necessari all’operatività.

Oltretutto, se la durata costituisca elemento essenziale nella costituzione di una società, come potrebbe mai esservi una società che possa promettere un rapporto negoziale perpetuo (cosa che potrebbe far sorgere la fattispecie ex art. 640 C. P. …), poiché la durata stessa l’esclude, per definizione?. Infatti, un rapporto negoziale non potrebbe andare oltre alla persistenza (esistenza nel tempo) dei soggetti che siano parti negoziali e, per questo, trova un limite, non superabile, nella durata di tali parti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>