Questo articolo è stato letto 12 volte

STRANIERI - Permesso di soggiorno e assenza di rapporto di lavoro

Permesso di soggiorno e assenza di rapporto di lavoro

Qualora il rapporto di lavoro in base al quale è stato ottenuto il titolo di soggiorno risulti essere fittizio, non v’è possibilità di valutare altre circostanze quali ad esempio l’instaurazione successiva di altro rapporto di lavoro o l’inserimento nel tessuto sociale; in effetti la possibilità, offerta dall’art. 5 comma 5, d.lgs. n. 286 del 1998, di valutare, in sede di rilascio o di rinnovo del permesso, il sopraggiungere di nuovi elementi, non può essere spinto sino al punto di consentire di ovviare all’inesistenza del rapporto di lavoro alla base della richiesta poiché, altrimenti, si consentirebbe di sanare la propria posizione anche a chi si sia introdotto fraudolentemente sul territorio nazionale, simulando, appunto, l’esistenza di un rapporto di lavoro mai esistito.

T.A.R. Campania, Napoli, sez. VI, 8 giugno 2015, n. 3101

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>