Questo articolo è stato letto 164 volte

PERSONALE - Patti per l’inclusione sociale: “Piattaforma non pienamente operativa, Comuni preoccupati”

La lettera inviata dai vertici ANCI al Ministero del Lavoro
revisione

Attraverso comunicato emesso questa settimana l’ANCI evidenzia la preoccupazione nei Comuni per la mancata piena operatività della piattaforma che gestisce i Patti per l’inclusione sociale. A sollevare la questione è il segretario generale dell’ANCI, Veronica Nicotra, che ha inviato una lettera al direttore generale per la lotta alla povertà del Ministero del Lavoro, Raffaele Tangorra, per chiedere chiarimenti e precisazioni anche riguardo alla tempistica dei controlli anagrafici. “La piattaforma – scrive Nicotra – non sarà pienamente operativa prima della fine del corrente anno. Ciò rende più lunga e complessa la fase transitoria”.

“In particolare – aggiunge il segretario generale ANCI – rispetto ai controlli anagrafici per il Reddito di cittadinanza si configura quella situazione di difficile gestione, soprattutto per i grandi Comuni e che in questa fase pone tutti gli oneri in capo al Comune di ultima residenza”. Da qui la richiesta di un incontro, “per individuare urgentemente soluzioni e indicazioni per la gestione della fase transitoria anche attraverso una opportuna revisione dei termini previsti”.

>> LA MISSIVA INVIATA DALL’ANCI AL MINISTERO DEL LAVORO

Ti potrebbe interessare:

>> Controlli anagrafici nell’ambito della Piattaforma Digitale per la Gestione dei Patti per l’Inclusione Sociale

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>