Questo articolo è stato letto 1 volte

SENZA CATEGORIA - Onassis deve conoscere il RSC

Onassis deve conoscere il RSC

L’art. 292.bis Cod.Navig., introdotto dall’art. 8-bis D.L. 8/4/2008, n. 59, convert, in L. 8/6/2008, n. 101, in attuazione di norme dell’Unione europea, ha previsto che il comandante della nave e il 1° ufficiale di coperta (se svolga funzioni vicarie), possa essere anche in cittadino di Stato membro dell’Unione europea o dello S.E.E., purchè abbia una data qualificazione professionale ” e ad una conoscenza della lingua e della legislazione italiana che consenta la tenuta dei documenti di bordo e l’esercizio delle funzioni pubbliche delle quali il comandante è investito”, rinviando ad un D.M., che, ora, è individuabile nel D. M. 1/2/2012 in cui, tra l’altro, la prova della conoscenza della lingua italiana, articolata in prova scritta ed orale, include la compilazione e/o colloquio anche sulle funzioni di USC (art. 8 RSC) e non solo documenti tipicamente “di navigazione”.
Quindi, in futuro, potremmo trovarci atti di stato civile, nei limiti del Cod. Navig., redatti da un finlandese …

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>