Questo articolo è stato letto 1 volte

SENZA CATEGORIA - Ma quanto sono stati saggi i saggi “Saggi” ….

Ma quanto sono stati saggi i saggi “Saggi” ….

E’ noto che, dopo le elezioni per il rinnovo dei 2 rami del Parlamento, erano state avviate le procedure, consultive (anzi, in qualche modo, pre-consultive) per verificare le prospettive per la formazione di un nuovo Governo, pervenendosi ad un risultano particolare, cioè la nomina, da parte del Presidente della Repubblica, di due Gruppi di lavoro, mediaticamente chiamati “saggi”, che, in tempi brevi, dovevano valutare le principali questioni da affrontare.
Fin dalla loro nomina, era stato definito un termine ristretto (8-10 giorni) per i lavori, termine che non poteva essere altrimenti, considerandosi come dovesse anche procedersi ex art. 85, 2 Cost., con l’avvio del procedimento per l’elezione del Presidente della Repubblica. Il 12/4/2013, i 2 Gruppi di lavoro hanno presentato le proprie relazioni, rese accessibili all’URL http://www.quirinale.it/qrnw/statico/attivita/consultazioni/c_20mar2013/dossier_gruppi.aspx, anche se queste Relazioni sono destinate – nell’immediato – a rimanere elaborati, venendo rimesse alla valutazione del futuro Presidente della Repubblica, per cui, allo stato, rimangono ancora “elaborazioni”.
Per altro, sia considerando la composizione dei 2 Gruppi di lavoro (professionalità ed esperienzialità diverse), ma anche l’attuale composizione del Parlamento, potrebbero anche esservi le condizioni a ché in qualche misura vengano prese in considerazione. Una sola considerazione, finale: i tempi i cui i 2 Gruppi di lavoro hanno lavorato, la loro composizione plurima, ecc., provano che, quando lo si voglia, si riesce anche a “mettersi a tavolino” e predisporre un qualche testo organico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>