Questo articolo è stato letto 494 volte

STATO CIVILE - Indagini demografiche di Stato Civile

istat

L’invio dei dati di separazioni e divorzi (sia ex art. 6 sia ex art. 12) relativi ai mesi di gennaio e febbraio 2018 sarà attivo sulla piattaforma Gino a partire dal giorno 28 febbraio 2018.
Questo ‘blocco momentaneo’ è dovuto alle modifiche che saranno apportate al modello che verrà uniformato a quello che viene utilizzato presso i Tribunali per le procedure giudiziarie.

La compilazione delle nuove indagini è attiva a partire dal 1 ottobre 2017.
Fino al 30 settembre è possibile inserire soltanto i dati per la ex art. 6 e la ex art. 12 utilizzando le vecchie credenziali.
A partire dal 1 ottobre invece, per compilare tutte le indagini, comprese la ex art. 6 e la ex art. 12, è necessario effettuare la nuova registrazione con le credenziali inviate per e-mail in data 18 settembre 2017.

Nella sezione Contatti si trovano i numeri di telefono e gli indirizzi e-mail per avere assistenza relativa all’invio dei dati.
Nella sezione Documenti e istruzioni sono disponibili due file con tutti i riferimenti specifici per ottenere ulteriori informazioni sui contenuti dell’Indagine o per avere assistenza sul territorio persso gli Uffici Istat di competenza.

Prima di procedere alla compilazione, è necessario registrarsi con Codice utente e Password forniti da Istat, cliccando su ‘Accesso al questionario’, in alto a destra. Tutte le istruzioni sulle modalità di registrazione e compilazione sono riportate nella ‘Guida alla compilazione’ scaricabile dalla sezione Documenti e istruzioni. Per accedere alla compilazione dei modelli Istat occorrerà selezionare nel menù a tendina della finestra ‘Indagine’ la relativa voce. Per quanto riguarda l’invio dei modelli individuali, in caso di assenza di eventi (matrimoni, separazioni o divorzi e a partire dal 1 gennaio 2018 anche per le unioni civili) è previsto l’invio negativo (con cadenza mensile), tramite il pulsante ‘Invio definitivo’. Sempre in assenza di eventi, è obbligatorio compilare il modello D7A (sia annuale sia mensile), indicando con zero la corrispettiva parte relativa a matrimoni, separazioni e divorzi e unioni civili.

DOTAZIONE INFORMATICA

Per compilare il questionario online è necessaria una connessione a Internet con uno dei seguenti browser: Mozilla Firefox, Apple Safari, Google Chrome, Internet Explorer 9 (o versione superiore), di cui è possibile scaricare la versione più recente cliccando sui link sotto riportati. La risoluzione minima consigliata per lo schermo del computer è 1024×768.

OBIETTIVI DELLE RILEVAZIONI

Lo Stato Civile è il Registro comunale degli Atti originali relativi agli eventi individuali per i quali il Codice civile prevede l’annotazione da parte dell’Ufficiale di Stato Civile (responsabile della tenuta del Registro). I Registri di Stato Civile contengono Atti riferiti a eventi verificatisi nel territorio comunale (eventi relativi alla popolazione presente).

Matrimoni: Rilevare le principali caratteristiche del matrimonio e degli sposi per monitorare l’evoluzione dei matrimoni e della nuzialità secondo le principali determinanti socio-demografiche del fenomeno.

Eventi di stato civile: Rilevare mensilmente e annualmente gli eventi di stato civile presso tutti i Comuni per luogo e data di evento. Vengono rilevati i nati, distinti per filiazione, i nati morti, i morti e i matrimoni distinti tra civili e religiosi, separazioni e divorzi e unioni civili.

Rilevazione delle separazioni personali dei coniugi e Rilevazione degli scioglimenti e cessazioni degli effetti civili del matrimonio (divorzi): Hanno come obiettivo il monitoraggio dell’instabilità coniugale e lo studio del contesto socio-economico in cui questa avviene. L’inclusione degli Uffici di Stato Civile dei comuni italiani come nuovo canale di acquisizione dei dati all’interno dell’impianto generale della rilevazione ha visto la creazione di due nuovi modelli di rilevazione:

  • modello di rilevazione degli accordi extra-giudiziali di separazione o divorzio con procedura di negoziazione assistita dagli avvocati ex art. 6, in presenza di figli minori o maggiorenni incapaci o portatori di handicap grave ovvero economicamente non autosufficienti o in presenza di accordi di trasferimento patrimoniale tra i coniugi (accordi ex art.6 mod. Istat SC.6sd);
  • modello di rilevazione degli accordi extra-giudiziali di separazione o divorzio con procedura diretta di fronte agli ufficiali di Stato Civile ex art. 12 (accordi ex art.12 mod. Istat SC.12sd).

Rilevazione delle unioni civili (attiva a partire dal 01 Gennaio 2018): Rilevare il numero e le principali informazioni sulle unioni civili per studiare in particolare le caratteristiche socio demografiche degli uniti e monitorare l’evoluzione del fenomeno.

CHI DEVE RISPONDERE

L’unità di rilevazione viene formalmente identificata nell’Ufficio di Stato Civile del Comune dove l’atto viene redatto o presentato. Nella pratica per svolgere questi adempimenti di natura statistica, si consiglia a tutti gli operatori comunali coinvolti di avvalersi, ove opportuno, della collaborazione diretta dei cittadini.

OBBLIGO DI RISPOSTA

La realizzazione della rilevazione ‘Matrimoni’ (codice IST-00119), della rilevazione ‘Eventi di stato civile’ (codice IST-00664), della ‘Rilevazione delle separazioni personali dei coniugi’ (codice IST-00115), della ‘Rilevazione degli scioglimenti e cessazioni degli effetti civili del matrimonio’ (codice IST-00116) e della ‘Rilevazione delle unioni civili’ (codice IST-02744) sono inserite nel Programma statistico nazionale vigente, regolarmente approvato con legge e per le quali è previsto l’obbligo di risposta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>