Questo articolo è stato letto 430 volte

STATO CIVILE - Il verbale di richiesta di costituzione di unione civile soggetto ad imposta di bollo

bollo1

L’imposta di bollo… croce e delizia dell’attività dei servizi demografici.
Anche la recente normativa relativa alle unioni civili non è stata immune da ragionamenti circa l’applicabilità dell’imposta di bollo che, nello specifico, riguarda il processo verbale di richiesta di costituzione ex art. 70-bis del novellato d.P.R. 396/2000.
Con l’entrata in vigore della l. 76/2016 che nei commi da 1 a 35 dell’unico articolo previsto dalla norma in oggetto disciplina le unioni civili, sin da subito è parso chiaro che la richiesta di costituzione delle stesse dovesse essere formalizzata in un processo verbale.

 

>> Continua a leggere l’articolo

 

Articolo tratto dalla Rivista “I Servizi Demografici

 

Mensile professionale per i servizi di anagrafe, stato civile, elettorale, leva, statistica ed informatica

>> Vai alla scheda tecnica

>> Vedi il sommario dell’ultimo numero

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>