Questo articolo è stato letto 328 volte

STATO CIVILE - IL CASO – Riconoscimento di filiazione – Procedimento da seguire

bambino

Si è presentata una madre che aveva già riconosciuto la figlia, per farla riconoscere anche al padre. Ho stilato l’atto e l’ho mandato al Comune dove c’è l’atto di nascita che però rifiuta di eseguire l’annotazione perché manca un atto successivo art. 109. Preciso che la nostra procedura è sempre stata questa e non abbiamo mai avuto problemi con altri comuni né con il tribunale. L’atto è firmato da tutti e due i genitori e c’è anche la richiesta scritta fatta dal padre. Chiedo quindi di sapere se l’atto è corretto e se è sufficiente. Se invece l’atto non dovesse essere corretto, e se è necessario stilare quello successivo, devo per forza acquisire l’atto di nascita del padre, perché l’ho acquisito e rispetto ai documenti che ha, carta d’identità, certificato di residenza ecc., nella copia integrale manca una “r” nel cognome.

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>