Questo articolo è stato letto 469 volte

STATO CIVILE - IL CASO – Neo cittadino italiano richiesta di trascrizione del secondo matrimonio – Provvedimenti

comunicazaione

Un cittadino del Bangladesh ha acquistato la cittadinanza italiana nel 2017. In anagrafe era stato registrato il primo matrimonio avvenuto nel 1999 in Bangladesh. In data 6 giugno 2018 abbiamo ricevuto dall’Ambasciata d’Italia a Dhaka (Bangladesh) la richiesta di trascrizione di un secondo matrimonio avvenuto nel 2008 in Bangladesh. Il cittadino ci conferma di essere bigamo, ma che attualmente vive in Italia con la seconda moglie e la prima moglie è tornata in Bangladesh.
Essendo i matrimoni avvenuti prima dell’acquisto della cittadinanza Italiana come si deve procedere? Possiamo trascrivere il secondo matrimonio come richiesto dall’Ambasciata Italiana anche in assenza del divorzio del primo matrimonio?

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>