Questo articolo è stato letto 566 volte

STATO CIVILE - IL CASO – Dichiarazione per l’acquisto di cittadinanza italiana art. 4, comma 2, L. 91/1992 – Adempimenti

comunicazaione

Essendosi presentato all’ufficio di stato civile un diciottenne straniero nato in Italia chiedendo di rendere la dichiarazione di volontà di cui all’art. 4, comma 2 della legge 91/1992, si richiedono chiarimenti circa il requisito della presenza ininterrotta sul territorio e precisamente:
– nato in Italia nel 1999;
– residente nel nostro Comune dalla nascita fino alla data del 1.7.2005;
– cancellato per Emigrazione il 2.7.2005 in altro Comune italiano dove viene cancellato per irreperibilità il 12.3.2012;
– successivamente riscritto nel nostro Comune, per ricomparsa da irreperibilità il 18.6.2013.
Da quanto sopra risulta quindi un “buco” nella residenza in Italia di un 1 anno e 3 mesi circa.
L’interessato ha dichiarato che in quel periodo era rientrato in Pakistan con tutta la famiglia per problemi di salute di un familiare, situazione che ha impedito il rientro in Italia in quanto minorenne.
Per questo sopra l’interessato insiste nel rivendicare il possesso del requisito necessario per poter rendere la dichiarazione, essendo in possesso di un certificato di ricovero all’estero del familiare.

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>