Questo articolo è stato letto 952 volte

ANAGRAFE - IL CASO – Cancellazione anagrafica di cittadino straniero

cancellazione anagrafica
Un cittadino straniero iscritto in A.P.R. dichiara di trasferire la residenza all’estero con decorrenza posticipata di qualche giorno rispetto alla data della “dichiarazione di trasferimento di residenza all’estero”.
Infatti solo alcune volte la dichiarazione perviene all’ufficio anagrafe quando il cittadino straniero si trova già all’estero, mentre in altre occasioni il cittadino straniero si presenta allo sportello e comunica la sua imminente partenza nei giorni successivi.
  • Si chiede allora se sia corretto ricevere la dichiarazione anagrafica di emigrazione con l’indicazione della decorrenza giuridica posticipata di alcuni giorni, considerato che al momento di ricezione della dichiarazione si dovrà anche consegnare la comunicazione di avvio del procedimento con l’indicazione della decorrenza giuridica della cancellazione e con quale tempistica si dovrà procedere alla registrazione.
  • Si chiede infine se sia possibile, in mancanza della dichiarazione dell’interessato, ma in presenza di notizie certe pervenute da altra fonte, provvedere ad una cancellazione anagrafica d’ufficio per l’estero o se si debba preferire la cancellazione per irreperibilità a seguito di ripetuti accertamenti

 

 

>> Vuoi conoscere la risposta del nostro esperto? Continua a leggere QUI

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>