Questo articolo è stato letto 97 volte

STATO CIVILE - IL CASO – Acquisto cittadinanza – Dichiarazione di cittadino incapace – Autorizzazione giudice tutelare

Istanza registrata al tribunale con apposta l'autorizzazione per la scelta della cittadinanza italiana firmata dal giudice tutelare. Questo documento è idoneo e sufficiente a procedere?
comunicazaione

Per un cittadino straniero, nato in Italia e prossimo al compimento del 19mo anno d’età, cui è stato nominato un amministratore di sostegno nella figura del padre, viene chiesta la possibilità di esercitare l’opzione di scelta della cittadinanza italiana.
Il cittadino ha un grave handicap psico-fisico; considerando che l’esercizio di questa opzione rientra nella sfera dei diritti personalissimi, abbiamo consigliato di rivolgersi al Tribunale che aveva già nominato l’amministratore di sostegno affinché si pronunciasse anche su questa specifica scelta.
Oggi hanno prodotto copia dell’istanza registrata al tribunale con apposta una autorizzazione firmata dal giudice tutelare. Questo documento è idoneo e sufficiente a procedere? Non si menziona l’autorizzazione a sostituirsi al figlio per il giuramento e la recente letteratura dice poco o nulla riguardo a questa possibilità nel caso di persona incapace. Si chiede consiglio sul da farsi alla luce di altre esperienze di cui non siamo a conoscenza.

>> Leggi la risposta dei nostri esperti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>