Questo articolo è stato letto 9 volte

Gestione associata delle funzioni e dei servizi degli Enti Locali

Gestione associata delle funzioni e dei servizi degli Enti Locali

Le modifiche introdotte dal decreto legge 6 luglio 2012, n.95, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n.135, che hanno interessato le Autonomie Locali, hanno stabilito un indirizzo normativo finalizzato al contenimento della spesa ed alla razionalizzazione delle risorse.
Il legislatore, in particolare, con l’art.19 ha individuato nelle forme associative un valido strumento per la razionalizzazione della spesa e per il conseguimento di una maggiore efficienza dei servizi resi, soprattutto dai piccoli comuni.
L’esperienza consolidata delle unioni nate prima del descritto obbligo normativo testimonia come tali strumenti siano i più idonei al conseguimento di politiche integrate, di uniformità nell’erogazione di servizi, del raggiungimento di standard operativi e qualitativi elevati e di economie di scala per tutti i comuni aderenti.
Il presente lavoro vuole offrire una breve sintesi della tempistica e delle modalità attuative della gestione.

» Presentazione “Esercizio associato di funzioni”
» Determinazione limite demografico – Elenco regioni (in aggiornamento)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>