Questo articolo è stato letto 3 volte

SENZA CATEGORIA - Elezioni degli organi dei comuni. Maggioranza, minoranza, ed arrotondamenti. Ulteriore pronuncia del Consiglio di Stato

Elezioni degli organi dei comuni. Maggioranza, minoranza, ed arrotondamenti. Ulteriore pronuncia del Consiglio di Stato

La questione della ripartizione dei seggi in occasione di elezioni dei consigli comunali (comuni con oltre 15.000 abitanti), in particolare quando il sindaco venga eletto al 2° turno, dopo avere visto i T.A.R. aderire a tesi opposte, con pronunce da parte del Consiglio di Stato (stessa sezione!) contraddittorie e quanto altro, è ritornata all’attenzione del Consiglio di Stato, Sez. 5^, con la sen. n. 2086 del 16/4/2013, questa volta affermandosi che il comma 10 dell’art. 73 del d.lgs. n. 267 del 2000 prevede, tra l’altro, che “qualora un candidato alla carica di sindaco sia proclamato eletto al secondo turno, alla lista o al gruppo di liste ad esso collegate che non abbia conseguito, ai sensi del comma 8, almeno il 60 per cento dei seggi del consiglio, viene assegnato il 60 per cento dei seggi, sempreché nessuna altra lista o gruppo di liste collegate al primo turno abbia superato nel turno medesimo il 50% dei conti validi.
I restanti seggi vengono assegnati alle altre liste o gruppi di liste collegate ai sensi del comma 8
”, per cui, nel caso di specie, alla coalizione di liste collegate al sindaco vincente spetta il 60% dei 24 seggi di cui è composto il consiglio comunale.
Poiché aritmeticamente il 60% di 24 corrisponde a 14,4, non possono essere attribuiti alla coalizione vincente 14 seggi, in quanto ciò costituirebbe una macroscopica ed inammissibile violazione di legge: 14 seggi infatti corrisponderebbe non già al 60%, bensì al 58,33% dei 24 seggi, il che tradirebbe la ratio della ricordata normativa che, per consentire la migliore governabilità dei medi e grandi comuni, ha ritenuto indispensabile che la lista o la coalizione di liste collegate al sindaco vincente, anche a seguito del ballottaggio, che non abbia raggiunto almeno il 60% dei seggi, consegua l’assegnazione del 60% dei seggi (Consiglio di Stato, sez. V, 1.3.2012, n. 1197 e 18.4.2012, n. 2260).

Vedi:
Consiglio di Stato sez. V 16/4/2013 n. 2086
Attribuzione del premio di maggioranza

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>