Questo articolo è stato letto 1 volte

Elezioni a Rieti, sperimentato un nuovo sistema di trasmissione dati

Elezioni a Rieti, sperimentato un nuovo sistema di trasmissione dati

La nuova procedura informatizzata, introdotta in via sperimentale, consente inoltre di avere in tempo reale una previsione dell’assegnazione dei seggi alle liste e dei nominativi degli eletti, oltre che del candidato sindaco, anche di ciascun consigliere.

I dati trasmessi non rivestono carattere di ufficialità, in quanto la proclamazione ufficiale degli eletti è prerogativa degli uffici elettorali territorialmente competenti, tuttavia il nuovo sistema permette un minor impiego di risorse, sia come personale, che come telefono e fax, in linea con la strategia del governo diretta alla digitalizzazione della pubblica amministrazione.

 

COMUNICATO STAMPA – Prefettura di Rieti

Elezioni nella provincia di Rieti

La Prefettura di Rieti, in occasione del turno elettorale amministrativo del 6 e 7 maggio, d’intesa con il Ministero dell’Interno, in via sperimentale e unica su tutto il territorio nazionale, ha introdotto una nuova procedura, totalmente informatizzata, di comunicazione dei dati relativi ad affluenza alle urne e agli scrutini provenienti da tutti i comuni interessati alla consultazione.

Con l’installazione di un semplice applicativo saranno i comuni stessi ad inserire i dati, che saranno poi validati dalla Prefettura e andranno, quindi, ad alimentare il servizio di informazione del Ministero dell’Interno, cui ogni cittadino può accedere collegandosi al sito www.interno.it.

I comuni stessi potranno così in tempo reale avere una previsione dell’assegnazione dei seggi alle liste e dei nominativi degli eletti oltre che del candidato sindaco anche di ciascun consigliere.

Tuttavia, detti dati non rivestono carattere di ufficialità, in quanto la proclamazione ufficiale degli eletti è prerogativa degli uffici elettorali territorialmente competenti.

La ripartizione dei seggi e l’individuazione degli eletti non tengono comunque conto, ovviamente, di eventuali “opzioni”, incompatibilità e surroghe.

Il nuovo sistema dati, consentirà un minor impiego di risorse, sia come personale, che come telefono e fax, in linea con la strategia del governo diretta alla digitalizzazione della Pubblica Amministrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>