Questo articolo è stato letto 3 volte

SENZA CATEGORIA - Dopo "certe" ordinanze dei sindaci, ora anche "la regolarità del soggiorno nel territorio italiano", ai fini del matrimonio è oggetto di dichiarazione d'illegittimità costituzionale. Tempestiva circolare ministeriale.

Dopo “certe” ordinanze dei sindaci, ora anche “la regolarità del soggiorno nel territorio italiano”, ai fini del matrimonio è oggetto di dichiarazione d’illegittimità costituzionale. Tempestiva circolare ministeriale.

A seguito della sent. n. 245 del  25/7/2011  con cui è stata dichiarata l’illegittimità costituzionale di quella parte dell’art. 116, comma 1 C. C. che era stata oggetto d’introduzione da parte della L. 15/7/2009, n. 94,  il MIN, con una tempestività  apprezzabile, ha emanato la circolare n, 21 del 26/7/2011 con cui segnala l’anzidetta pronuncia: Certamente, va tenuto conto, dal punto di vista degli effetti (sotto il profilo temporale) dell’art. 136 Cost., ma va valutato del tutto positivamente la tempestività  della circolare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>