Questo articolo è stato letto 73 volte

STATISTICA - Codici statistici delle unità amministrative territoriali: comuni, città metropolitane, province e regioni

L’Istat acquisisce le variazioni territoriali e amministrative –  modifica delle circoscrizioni territoriali, istituzione di nuove unità territoriali, cambi di denominazione
statistiche

Aggiornamento al 1 gennaio 2019

L’Istat acquisisce le variazioni territoriali e amministrative –  modifica delle circoscrizioni territoriali, istituzione di nuove unità territoriali, cambi di denominazione – che si verificano sul territorio nazionale.

Tali variazioni sono registrate in appositi elenchi, pubblicati con cadenza semestrale a metà e a fine anno. Ulteriori aggiornamenti possono essere pubblicati in periodi diversi da quelli previsti, per garantire la tempestiva divulgazione dei codici statistici delle unità territoriali interessate a variazione.

Dal 1° gennaio 2019, con le incorporazioni dei comuni di Riva Valdobbia (VC) Castellar (CN), Camo (CN), Valmala (CN), Ca’ d’Andrea (CR), Bigarello (MN) e la costituzione di 16 nuovi comuni per la fusione di 38 unità, il numero dei comuni passa da 7.954 a 7.926.

Per approfondimenti è possibile consultare il “Riepilogo delle novità 2019-2017“.

Avvertenza: si fa presente che con l’aggiornamento del 1° gennaio 2019 è cambiata la struttura dei file “Elenco dei codici e delle denominazioni delle unità territoriali” e “Codici statistici e denominazioni delle ripartizioni sovracomunali”, nonché dei file contenuti nella sezione “Permalink”.

>> Elenco dei codici e delle denominazioni delle unità territoriali

Il file contiene la lista dei comuni esistenti alla data riportata nel nome del file.

Ciascun comune è identificato, nel file, da un codice statistico (il codice del comune a sei cifre) e dalla denominazione ufficiale. Inoltre sono riportati i seguenti dati: la ripartizione geografica, i codici statistici di provincia e regione e le rispettive denominazioni; il progressivo del comune all’interno della circoscrizione provinciale; il codice e la denominazione della Città Metropolitana, ove istituita; la popolazione legale all’ultimo censimento; la sigla automobilistica della provincia; i codici NUTS (Nomenclature delle Unità Territoriali) attuali e quelli del regolamento Eurostat precedente. Tutti i campi sono descritti con maggior dettaglio nella legenda del file.

Si rendono disponibili anche gli archivi dei codici e delle denominazioni a partire dal 2008:

>> Elenco dei comuni soppressi

Il file contiene la lista dei comuni che sono stati soppressi o ceduti a stato estero a partire dall’Unità d’Italia. Nell’ambito dell’ultima provincia di appartenenza (ai confini del 1999 per i comuni soppressi prima del 1966) i comuni sono identificati con un progressivo che parte dal numero 801, se i territori sono rimasti alla Nazione, oppure da 701, per i comuni ceduti a Stato estero.

>> Elenco delle denominazioni precedenti

Il file contiene un riepilogo dei codici territoriali e delle denominazioni delle ripartizioni al livello minimo di provincia, città metropolitana e/o libero consorzio.

>> Variazioni amministrative e territoriali dei comuni dal 1991

Il file riporta tutte le variazioni amministrative e di circoscrizione territoriale che hanno riguardato i comuni italiani a partire dalla data del 1° gennaio 1991. Per ogni variazione occorsa, stabilita da un provvedimento legislativo, vengono riportati gli estremi che identificano quest’ultimo e sono documentate tutte le relazioni di reciprocità che il provvedimento innesca tra le unità amministrative (esempio: dati i comuni A e B, se A cede a B, B acquisisce da A).

>> Codici statistici e denominazioni delle ripartizioni sovracomunali

Il file contiene, riepilogati in un unico file, i codici territoriali e le denominazioni delle ripartizioni al livello minimo di provincia e/o città metropolitana.

Permalink aggiornato

A partire dal 30 gennaio 2015 si rendono disponibili i link permanenti dell’elenco dei comuni italiani in formato csv e in formato xls. Tali indirizzi resteranno immutati ad ogni aggiornamento dei file.

Permalink: Elenco dei comuni italiani.csv
Permalink: Elenco dei comuni italiani.xls

Avvertenza. Si fa presente che con l’aggiornamento di dicembre 2015 la struttura dei file è cambiata; le informazioni mancanti sono disponibili su questo sito all’indirizzo www.istat.it/it/archivio/156224, alla voce “Classificazioni statistiche”.

Ricorsi avverso l’Istat

Si rendono infine disponibili i file Elenco dei comuni al 1° gennaio 2015 e Elenco dei comuni al 30 gennaio 2015, cui si fa riferimento nei ricorsi avverso l’Istat per chiederne l’annullamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>