Questo articolo è stato letto 5 volte

SENZA CATEGORIA - Censimento: approfondimenti di alcune problamatiche con un’informativa.

Censimento: approfondimenti di alcune problamatiche con un’informativa.

L’ISTAT, nell’ambito delle operazioni del 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni, Censimento che, a differenza dei precedenti, presenta la caratterizzazione di essere “assistito” (la lista, o, meglio, a liste), ha emanato l’Informativa del 18/11/2011, reperibile, tra l’altro, al sito www.censimentonline.it, con cui affronta alcune questioni sorte, partendo proprio dalla caratterizzazione anzidetta e precisando come le LAC (nelle 2 versioni “temporali”) e le LIFA (con relative “sotto-coperture”) debbano essere utilizzate “strumentalmente”, fornendo contestualmente istruzioni per l’utilizzo delel LIFA (LIFA 1 e LIFA 2). L’Informativa fornisce indicazioni per l’aggiornamento SGR, ma anche per la revisione dei Questionari.
Utile, in questa fase, l’indicazione sulla “intagibilità” dei questionari compilati via web (con relativo cenno al diritto di rettifica… Da parte dell’interessato), salvo rinvio alle operazioni (successive) di confronto censimento-anagrafe, che potrà avviarsi una volta che sia disponibile la LAC “aggiornata”.
Inoltre, si affrontano le problematiche sulla c.d. normalizzazione degli indirizzi e sulla geocodifica, mentre per il Censimento degli edifici si esplicita come i termini posti dal Calendario non siano poi così perentori. Si considera anche l’ipotesi di sezioni di censimento che non siano “centrali”, specie per i comuni che sono stati, a suo tempo, interessati dalla RNC. Del tutto interessanti le indicazioni nei casi di variazioni (o, assenza) toponomastica che, seppure non dovrebbero, in astratto aversi, nella realtà sono ben presenti.
Una parte dell’Informativa considera la co-presenza di Poste Italiane S.p.a, in alcune fasi delle operazioni di censimento. Il punto finale andrebbe considerato come scontato, ma segnala come vi possano essere state situazioni nelle quali sia stata presente una “visione” forse un po’… gerarchica (indebitamente) o, altrimenti, una certa confusione tra gerarchia funzionale e gerarchia organica.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>