Questo articolo è stato letto 654 volte

STATO CIVILE - Atti da trascrivere per il riconoscimento della cittadinanza iure sanguinis

cittadinanza3jpg

Una cittadina brasiliana ha chiesto la residenza in questo comune e il riconoscimento del possesso della cittadinanza italiana ai cittadini di ceppo italiano. A corredo della richiesta mi ha presentato l’estratto dell’atto di nascita dell’avo nato in Italia e la dichiarazione di non naturalizzazione. Inoltre tradotti e legalizzati gli atti di nascita, di matrimonio e di morte di tutti gli antenati fino alla madre, i suoi atti e l’atto di nascita di due figli minorenni che di conseguenza acquisiranno anch’essi la cittadinanza italiana. Vorrei sapere, acquisita la dichiarazione di mancata rinuncia della cittadinanza italiana di tutti gli avi, quali atti esattamente devo trascrivere (quello di nascita della richiedente e dei figli minori?) e se su questi atti dovrò poi annotare l’acquisto della cittadinanza italiana. Inoltre vorrei sapere se l’attestazione di acquisto e riacquisto della cittadinanza rilasciata dal sindaco dovrà essere trascritta nei registri di cittadinanza.

 

>> Vuoi conoscere la risposta dei nostri esperti? Continua a leggere QUI

 

PUOI APPROFONDIRE L’ARGOMENTO CON IL VOLUME

 

iure

IL RICONOSCIMENTO DELLA CITTADINANZA ITALIANA IURE SANGUINIS
di Renzo Calvigioni – Tiziana Piola

Il rimpatrio degli stranieri di origine italiana
Procedure di stato civile e anagrafe

– Adempimenti
– Casi pratici
– Modulistica

acquistaora

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>